giovedì 28 aprile 2016

CONVERSAZIONI TRA ANIME.. RICORDI CHI ERAVAMO?


Conversazioni tra Anime... Ricordi chi eravamo?

 Se il passato ritorna, perchè cediamo sotto al suo peso? Cosa accade in noi di cosi destabilizzante da toglierci la gioia di vivere?
Ebbene il passato torna per essere visto e illuminato. Spesso ci viene data questa opportunità per liberare ciò che non è stato risolto. E così torna affinchè lo si possa illuminare e lasciare andare.
Riporto una breve conversazione di due anime antiche che si confrontano su un evento che si ripete e denuda l'anima dalla sua gioia.

" Sento che nella mia relazione qualcosa non va proprio come vorrei o come mi aspettavo che fosse".
Dimmi, cosa succede?
" Lui è troppo duro con me. Non si accorge che soffro per quello che mi riversa addosso. E' concentrato su di se e non è al corrente dell'effetto che le sue parole hanno su di me"
Ti andrebbe di scrivere ciò che senti dentro, in merito a questa situazione? Può servirti per esternare le emozioni che al momento tieni bloccate e non ti sei concessa di liberare.. Credo possa esserti d'aiuto.

"Ecco l'ho fatto. Gli ho scritto una lettera che probabilmente terrò per me, ma mi ha dato la possibilità di ascoltarmi. "
Molto bene! Cosa provi adesso?
" Rabbia".
Accoglila... Cos'altro?
"Tristezza".
Ok. E' l'altra faccia della gioia. Ascolta cosa vuole dirti.
"Paura... Paura di perderlo".
 Osho diceva che la paura è amore a testa in giù, e' amore capovolto. La paura allontana l'amore.

"Allora cosa dovrei fare con lui? A volte lo cerco solo per non peggiorare le cose, per non allontanarlo da me."
Beh potresti STARE, semplicemente, con te stessa e ascoltare queste parti di te che vogliono comunicarti qualcosa.
"Ho paura di stare peggio. Vorrei che lui mi abbracciasse. Che mi dicesse che merito tutto l'amore.

A volte erroneamente pensiamo di meritare qualcosa dagli altri...
Ma in realtà l'Universo non ci deve niente!
Se ti chiedessi di ricordare da chi all'origine avresti voluto quell'abbraccio mancato, che cerchi dal tuo partner, sapresti risalire a chi te lo ha negato?

" Ecco... Sto piangendo. Piango a singhiozzi... Mio padre.
 Come si fa a guarire? "

E io ti sto amando con tutta me stessa! La guarigione sta già avvenendo, perchè stai portando consapevolezza al tuo dolore. Il tuo compagno e' una parte di te. Dai amore alla tua bambina interiore e dille che è al sicuro e che è amata. Fallo ogni giorno e ringrazia l'uomo che ti ha fatto provare questo tipo di emozione poiché lui non è altro che uno strumento per farti osservare i tuoi lati ombra per portarvi luce.